---

Inserisci Curriculum VitaeDomande tipo di un colloquio di lavoro

Il colloquio di lavoro è sempre un'opportunità che va sfruttata al meglio dal candidato. E' importante dunque non sottovalutarlo e presentarsi preparati per rispondere alle domande.

Di seguito riportiamo le domande più frequenti, le risposte consigliate e quelle da evitare suddivise in aree tematiche. I suggerimenti sono del tutto generali e andranno adattati alle singole personalità e al contesto particolare del colloquio.

Domande motivazionali. Scopo di queste domande è verificare la motivazione del candidato. Questa è importante non solo perché chi è molto motivato solitamente ottiene risultati migliori, ma anche per sapere se il candidato ha intenzione di crescere nell'azienda oppure se vede quel posto di lavoro come una tappa provvisoria.
Domande comportamentali. Permettono di valutare se il candidato esprime elementi positivi o negativi nel comportamento. E' un'area molto insidiosa perché sulla valutazione influisce anche il linguaggio del corpo: il selezionatore osserva se il candidato si muove con disinvoltura per capire se, ad esempio, è effettivamente socievole come sostiene di essere.
Domande sulla sfera emotiva. Iil candidato è invitato a raccontare eventi specifici, per verificare la sua reazione a situazioni negative o momenti di lavoro carichi di stress.
Domande sulla flessibilità. Al di là della disponibilità a trasferirsi in un altro paese/città, queste domande hanno lo scopo di verificare la capacità del candidato di adattamentoi
Domande sulla forma mentis. Sono domande che servono a verificare i valori e le priorità del candidato sul lavoro;
Domande personali. Spesso sono domande insidiose perché entrano nella sfera privata o perché richiedono giudizi di valore su problemi di attualità (politica, religione ecc.)

Prova ad rispondere ad ognuna di queste domande per entrare nell'ordine di idee di quello che puo essere il colloquio. Fatti uno schema mentale per non essere colto in fallo nelle domande o per avere un atteggiamento congruo con quello che l'azienda si aspetta

  • Come si inserisce questo candidato nell’azienda e nel suo gruppo di lavoro?
  • Ha doti di flessibilità, serietà, concretezza, impegno, apertura mentale, capacità di motivare gli altri e di sdrammatizzare i problemi?
  • Legherà con i suoi colleghi e i suoi superiori?
  • È motivato per questo lavoro?
  • Quanto sembra desiderarlo?
  • Potrà portare nuovi stimoli, positività, dinamismo, intelligenza ed energia nell’ufficio (reparto, gruppo, settore) al quale verrebbe destinato?
  • Manifesta un sincero interesse ed entusiasmo per l’azienda, per quello che facciamo e per quello che vogliamo fare in futuro?
  • Gli possono piacere le sfide, anche impegnative, che l’azienda affronta per giungere ai risultati previsti?
  • Possiede la professionalità e le competenze per svolgere al meglio i compiti assegnati?
  • È probabile che resti a lavorare per l’azienda o se ne andrà alla prima occasione?
  • Desidera questo posto solo per denaro?
  • Ha un aspetto gradevole? (dove “aspetto gradevole” non vuol dire “bella presenza” ma presentarsi in ordine e con la maggiore naturalezza possibile. Significa vestirsi pettinarsi, radersi, profumarsi come si farebbe per andare a quel lavoro, senza esagerazioni e affettazioni)
  • Possiamo permetterci di assumerlo?

Alcune domande personali

  • Che cosa pensa dell’amicizia?
  • Cosa fa nel tempo libero? (Qui è bene evidenziare quali sono le proprie passioni che hanno un impatto anche formativo, tipo vedere film in inglese per migliorare la lingua, piuttosto che dedicarsi a programmazione di software open source e così via..)
  • Dai suoi fallimenti, che cosa ne pensa?
  • Di quante ora ha necessità per terminare un lavoro?
  • Come deve essere un clima lavorativo tranquillo ?
  • Ci racconti un episodio che gli ha cambiato la vita.
  • Cosa dicono di te i tuoi migliori amici ?
  • Che cosa ha fatto che dimostri iniziativa e volontà sul lavoro?
  • le sue qualta migliori?
  • I sui peggiori difetti
  • Per lei è difficile prendere delle decisioni?
  • Cosa fai per migliorarti ?
  • L’ultimo film che ha visto a cinema?
  • L’ultimo libro che ha letto?

Domande sul lavoro proposto

  • Com’è venuto ha conoscenza della nostra offerta di lavoro?
  • Cosa conosce della nostra società?
  • L’ultimo suo impegno di lavoro come l’ha trovato?
  • Gradirebbe lavoro da solo o in compagnia di altri colleghi?
  • Mi dica, in modo breve, il collegamento fra il suo lavoro e i nostri obiettivi.Sarebbe disposto ad affrontare dei rischi se dovesse accadere ciò?
  • Mi dica la sua persona all’interno del nostro gruppo che utilità ci può dare.
  • A chi ha consegnato il suo curriculum, oltre a noi?
  • Quale responsabilità vorrebbe assumere nella nostra società?
  • Che cosa vorrebbe avere in questa nuova occupazione lavorativa ?

Domande sulla propria formazione

  • Come affrontava gli studi universitari?
  • Mi faccia un esempio di una cosa che ha assimilato a scuola e che sarebbe utile usarlo nel lavoro.
  • Si sa impegnare lavorativamente anche sotto pressione?
  • Esponga un problema che ha dovuto affrontare e risolvere.
  • Quando hai le idee diverse dal suo capo, come reagisce?
  • Quale è stato il cliente più difficile che hai incontrato ?
  • Puoi raccontarmi un episodio dove sei riuscito ad ottenere successo ?
  • Ha subito molte critiche, sempre inerente al suo lavoro?
  • La precedente azienda la pagava bene?
  • Spieghi la sua professione o quello che vorrebbe fare.
  • L’ultima volta che ha avuto una discussione in ufficio ?
  • Quale è stata la tua più grande delusione sul lavoro ?

SIMPLYTEC srl - Via Reims 8, 50126 Firenze - Tel 0557476870 fax 0555609776 - cf e p.iva 05717590482
iscrizione al REA di Firenze n° 05717590482- capitale sociale 30.000 euro interamente versato